Vetrina Libri : Cittadinanza attiva, l’origine che non ti aspetti!

Cittadinanza attiva, l’origine che non ti aspetti!

Print
Con spedizione Spedizione per 4,00 €
Base price 16,00 €
Base price for variant 16,00 €
Modificatore prezzo variante:
Base price with tax
Salesprice with discount
Sales price 16,00 €
Sales price without tax 16,00 €
Discount
Tax amount
Prezzo standarizzato:
Abstract
L’attuazione pratica dell’articolo 118, ultimo comma della Costituzione, è il naturale proseguimento dell’opera intrapresa da Danilo Dolci, a partire dagli anni cinquanta del secolo scorso. Basta ripercorrere alcune delle tappe più significative del suo impegno civile, in una delle regioni più svantaggiate d’Italia, per ritrovare gli stessi tratti caratteristici delle iniziative di amministrazione condivisa promosse, ai giorni nostri, dai sostenitori del ruolo attivo della cittadinanza. È il tentativo di affrancare dalla schiavitù delle deleghe l’uomo, inteso come creatura, nell’accezione latina di persona in procinto di creare. Da una parte, il decisore pubblico che favorisce l’azione, dall’altra, l’autonoma iniziativa dei cittadini. Il perfetto bilanciamento tra questi due elementi costituisce l’optimum della sussidiarietà orizzontale. Un’idea regolativa, in senso kantiano, che ha consentito di orientarsi fra le tante sperimentazioni, già vive ed operanti in molti contesti locali. Così, è stato possibile evidenziare che baratto amministrativo e patto di collaborazione, non trovano spazio sullo stesso gradiente. Essi, contaminati, in misura diversa, da eccessi di ingerenza privatistica e/o pubblicistica, non sono in antitesi. Il primo, di grado certamente inferiore, in un’ipotetica scala di applicazione della norma costituzionale, può essere contenuto nell’altro ma non viceversa. In altre parole, ogni volta che il comportamento del cittadino è, in qualche modo, indotto dal pubblico, viene sì meno quella spontaneità che deve informare di sé l’autonoma iniziativa ma non fino al punto di minare del tutto lo spirito della legge. Talvolta, infatti, la condivisione di responsabilità può sfociare nell’esercizio di buone pratiche, utili alla tutela dell’interesse generale. Basti pensare alla collaborazione civica richiesta nella raccolta differenziata dei rifiuti. La sussidiarietà orizzontale è un meta-principio con “licenza” di mettere ordine. Un criterio che non prescrive contenuti materiali in forma diretta ma offre programmi da attuare con modalità diverse da quelle formalistiche, proprie della scienza giuridica tradizionale. È l’affermazione delle norme di organizzazione, frutto dell’azione degli uomini, su quelle di condotta, effetto della progettualità politica. Esso è anche “imbevuto” di quella plurisoggettività che richiama, alla stregua della complessità del reale, un approccio epistemologico adeguato. La transdisciplinarità è la sfida del terzo millen
Titolo del libro
Cittadinanza attiva, l’origine che non ti aspetti!
Autore
Enrico Pintaldi
Editore
EBS Print
numero di pagine
294
ISBN
979-12-5968-028-0
Tipo Libro
Rilegato in brossura con copertina morbida