Il testamento di Bassogno

Print
Abstract
Varzo, Val Divedro, fine aprile. Mentre si corre il Palio degli Asini un evento luttuoso – un efferato omicidio – interrompe la festa. Sembra riaprirsi in questo modo la scia di sangue che ha attraversato l’Ossola per oltre un secolo partendo da un oscuro delitto commesso nel 1903, durante i lavori del traforo del Sempione. Mentre si inseguono e si accavallano illazioni, dubbi e reticenze la pista del primo delitto si confonde con altri eventi, più recenti, frutto di rancori a lungo covati. E c’è un libro nel libro: durante i dieci giorni dell’Aprile Varzese avremo l’occasione di ripercorrere, rigorosamente documentata, la storia della Valle; con i suoi splendori, i suoi drammi, le occasioni mancate e le prospettive più attuali. Andrea Trovato, il giornalista che si trova sempre, più o meno involontariamente, al centro degli avvenimenti, è la voce narrante di questo libro in cui si alternano e si confondono personaggi storici e figure reali tratte dalla cronaca cittadina. Insieme con essi, come ogni thriller che si rispetti, si agitano e si confondono le vittime e i carnefic
Titolo del libro
Il testamento di Bassogno
Autore
Paolo Mastromo
Editore
Ebsprint
numero di pagine
224
ISBN
978-88-9349-048
Tipo Libro
Rilegato in brossura con copertina morbida