Il castello di Acerra nelle rappresentazioni vedutistiche e cartografiche della città. Dall'età aragonese al XIX secolo

Print
Abstract
Un accurato rilievo della fabbrica e uno studio sulla mensiocronologia degli apparati murari ivi presenti ha permesso di identificare l’originario nucleo del castello e il suo ampliamento di epoca normanna. La struttura fortificata di età longobarda – edificata tra il VI e il IX secolo, ma presumibilmente tra VIII e IX secolo, con blocchi di reimpiego – era costituita da un recinto murario di forma semiellittica , con torre di avvistamento, eretto sui resti di un teatro romano. Nel periodo successivo, ossia quello normanno, fu edificato un palazzo, con bifore bicrome al secondo livello, e decorata la torre con tarsie murarie. Nel corso del XIV secolo, una seconda cinta, con torri semicircolari, fu elevata in luogo del terrapieno dell’antico fossato. Il castello subì un altro significativo cambiamento nel XV secolo, con l’edificazione del primo e del secondo livello del lato occidentale del palazzo e del volume al di sopra della grande sala normanna del pianterreno, e, con la realizzazione del giardino fuori le mura, distrutto nel corso della seconda metà del XX secolo. Nella seconda metà del XVIII secolo, fu radicalmente trasformato da residenza-fortezza a vero e proprio palazzo residenziale con annessi ambienti e corpi di fabbrica per il deposito dei prodotti agricoli. Ulteriori cambiamenti avvennero nel XX secolo, allorquando il complesso fu trasformato da edificio residenziale in casa comunale e, infine, in museo e biblioteca. Il testo propone un’analisi critica delle vedute e cartografie della città di Acerra, del castello e, in parte, del nucleo abitativo intorno ad esso. Particolare attenzione è stata riservata al commento del giardino aragonese, di cui ora si conserva un lacerto murario presso via A. Manzon
Titolo del libro
Il castello di Acerra nelle rappresentazioni vedutistiche e cartografiche della città. Dall'età aragonese al XIX secolo
Autore
Antonietta Manco
Editore
Ebsprint
numero di pagine
44
ISBN
978-88-9349-136-5
Tipo Libro
Rilegato in brossura con copertina morbida