Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Antonio Baroncini

Antonio Baroncini
autore
EBS Print
É nato a Pisa il 19/07/1948. Dopo gli studi classici ha svolto la sua professione in campo organizzativo ed informatico, completando tutto il percorso di formazione da operatore a sistemista, fìno a ricoprire, in IBM, il ruolo di Opportunity Seeker presso le più grandi imprese statali e private. Diploma universitario alla Bocconi, in amministrazione e sviluppo manage­riale. Collaboratore dei quotidiani "Il Telegrafu': "La Nazione': scrive su riviste quali "Famiglia Cristianà: ed è redattore del settimanale diocesano di San Miniato: "La Domenicà: Il suo maestro, prof Luciano Marrucci, lo designò quale Presidente della sua Scuola di Logica. Attualmente il suo impegno si divide in egual misura tra l'attenta conduzione dell'azienda agro-turistica di famiglia ul il costante interesse per arte, storia, letteratura.

Libri dell'autore

La Tana

(Racconti di fattoria)

Antonio Baroncini

editore: EBS Print

pagine: 158

La storia della fattoria, come memoria di generazioni di uomini e donne che con intelligenza, sacrificio, volontà, hanno contribuito a creare una realtà agro-turistica di indubbio valore, e che si propone per il futuro con ulteriori sviluppi, nel totale rispetto di una natura che resta, in grandissima parte ancora incontaminata. Dalle molteplici vicende di questa bella realtà sono state tratte alcune storie che riguardano direttamente l’odierno assetto aziendale, insieme ad altre che provengono da un passato più o meno recente, ma tutte appartenenti ad un mondo che molti dei nostri giovani e giovanissimi non hanno conosciuto e che, se non narrato, rischierebbe di restare senza memoria. La Storia, d’altra parte, non è fatta solo di grandi eventi, ma la più autentica e vera è quella in cui protagonisti umili e laboriosi si sono quotidianamente adoprati per costruire, con il loro impegno, un mondo migliore. Questo mondo si trova e si riconosce proprio nella vita dei campi, dove i nostri nonni e i nostri padri si sono impegnati ed hanno sofferto fatiche e privazioni, sempre con la speranza che il seme gettato potesse germogliare e dar frutto. Anche a loro va la nostra riconoscenza ed il nostro affettuoso ricordo, poiché oggi noi siamo coloro a cui i nostri vecchi, uomini e donne, hanno preparato il cammino.Sono stati, insieme ad altri, i principali e più valorosi protagonisti dell’epopea agreste del Novecento.  
16,00 15,20
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.