Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Fabio Girolami

Fabio Girolami
autore
EBS Print
Fabio Girolami

Fabio Girolamicompare a Dorial durante l’età del Primo Sole. Su chi siano il padre e la madre non vi sono notizie, difatti la sua venuta in questo mondo, è avvolta in un mistero fitto e cupo.

Catturatodai troll e venduto per poche spighe a Ugrof il medicante, ha vagato fino ai confini della Zona Sconosciuta per molte lune, finché in uno dei suoi viaggi, non ha fatto la conoscenza di un vecchio , il quale gli ha narrato le gesta da cui ha preso spunto per le sue storie.

Sangue di luce è il terzo fantasy proposto da Girolami. Ha precedentemente scritto: l’Ombelico del Male, edito dalla Giovane Holden Edizioni e Il Cimitero di Dorial, edito dalla Creativa Edizioni.

Le notizie sulla sua vita si fermano a queste poche righe, poiché il resto della sua storia, è andato perduto con la sua coscienza nelle cripte di Dorial, il giorno in cui il negromante Morgot, lo trasformò in un Insonne.

Libri dell'autore

L'ombelico del male

Fabio Girolami

pagine: 306

Workil è un ladro di sedici anni che si ritrova malridotto e privo di conoscenza in una buca. Al suo risveglio non riesce a vedere, non capisce dove sia e la sua memoria è una pagina bianca da riscrivere per intero. Lentamente, attorno a lui si delinea uno scenario terrificante: decine e decine di cadaveri giacciono ammassati in un caos di morte e putrefazione, in fondo a quello che sembra un pozzo gigantesco. L’oscurità avvolge ogni cosa e dentro di lui il nonsenso si muta presto in cupa disperazione. Ma a poco a poco, brandelli di ricordi riaffiorano nella sua mente e il regno di Dorial prende vita coi suoi scenari sospesi tra medioevo e fantasia. La futura regina Malian è in pericolo, quel giorno sotto il suo letto, nascosto insieme al maestro Astral, Workil scopre un segreto inconfessabile: che sia quella l’origine della sua sventura? Con coraggio e ostinazione, un briciolo di fortuna e qualche magico aiutante, il ragazzo esplorerà quell’infernale labirinto in cerca dell’uscita, per salvare ciò che resta del regno e della propria stirpe. Ma cos’è questo boato in lontananza? Il Massacratore reclama le sue vittime e si avvicina a grandi passi dai cunicoli oscuri. Spalanca le fauci, odora le tracce del fuggiasco: stavolta non gli sfuggirà, la giustizia reclama nuovo sangue e nessuno è mai uscito - vivo o morto - dall’ombelico del male.
15,00 14,25

Sangue di luce

Fabio Girolami

pagine: 368

Workil, il giovane ladro diventato leggenda per le sue gesta, è stato rapito dai Predoni. Si trova sul fondo di una stiva, legato, abbandonato al lento sciabordio delle onde, senza sapere perché. Di una cosa però è certo, ed è che se non riuscirà a liberarsi e tornare a Dorial, per la sua amica Mirta, sarà la fine. Il sangue della giovane è di fatto raro, unico: se unito a quello di un giovane impavido, può donare l’immortalità; un dono cui il negromante Morgot, aspira da troppo tempo. Ma Workil non è solo: uno stalliere, Stinco, forse il più sbadato che Dorial stessa abbia mai visto, la sta cercando, ed è deciso a non fermarsi, finché saprà la ragazza al sicuro. Qualcosa si muove nell’oscurità. Qualcosa striscia nelle profondità del regno… ha sempre strisciato, ma adesso è pronto ad alzarsi e uscire, e quando lo farà, non porterà che morte.
14,00 13,30
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.