Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Francesco Torre

Francesco Torre
autore
EBS Print
Francesco Torre Francesco Torre, già titolare di cattedra di geomorfo-logia e geoarcheologia all’Università di Bologna, ha operato come geologo per tre anni nelle miniere del Sudafrica. È stato responsabile geomorfologo marino nella spedizione scientifica nel Mar Nero (agosto-set-tembre 2000, capo della spedizione Robert Ballard): scoperte le tracce del “Diluvio Universale”. Lingue conosciute e studiate: italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco, arabo, swaili, turco, afrikaans.

Libri dell'autore

Caro amico ti scrivo

Antonello Frattagli, Francesco Torre

pagine: 162

La vita è “meraviglia”! SEMPRE! . Ogni battito del nostro cuore è un rintocco di campane diverso l’uno dall’altro. Finirà solo quando non avremo più domande da farci, un motivo per il quale vivere. … e ti vien voglia di tuffarti nel mare azzurro, trasparente, che ti abbraccia mentre nuoti felice in questo bagno di sole e di luce… … la vita riflette sentimenti, desideri, esperienze, così come in una notte buia sul mare si riflettono le schegge di luce lunare. Una bomba nemica mi fu madre, scoppiata prima ancora che i tuoi occhi potessero vedermi … … E ancora l’eco della bomba nemica continua la sua ninna nanna……… ma i miei occhi, ormai stanchi, guardano altrove nel ricordo del tuo sorriso di mamma … il tempo vola e poi… può accadere che ti penti di non avere gustato fino in fondo quei sospiri di vita che oggi rimpiangi! E ne versi lacrime … per quegli odori, per quei profumi, per quei sorrisi che hanno lasciato indelebili segni nella tua anima. … Nel giardino dell’amore, Quando è notte e tutto tace, Par che piante e fiori insieme Voglian tendersi la mano E sonnecchino abbracciati Con la luna che li guarda E sorride con amore
15,00 14,25

Un amore che puzza di pesce

Francesco Torre

pagine: 100

La storia raccontata da Francesco Torre prende spunto dalla vita reale, abbraccia i luoghi mitici della sua infanzia e tutto assume un alone magico. La vicenda narrata potrebbe essere la storia di due giovani qualunque che si innamorano e che si amano fin dalla più tenera età, ma ci sono tutti gli impedimenti e tutti gli intoppi che ineluttabilmente si vengono a frapporre fra Tuzza e Nino. Ci sono inoltre le divisioni sociali e certi pregiudizi duri a morire che rendono il rapporto sempre più difficoltoso. Al lettore scoprire come va a finire.
12,00 11,40

Sociologia e ambiente

Animismo - Spiritismo - Angeli - Mitologia

Francesco Torre

pagine: 198

“Lo studio della preistoria non è utile solo a chi la studia come fine a se stessa. Essa permette di provare o contraddire qualunque teoria sociale, psicologica, etica, estetica, linguistica, filosofica e religiosa, perché permette di dimostrare con prove fisiche e tangibili ciò che è stato elucubrato con mezzi dialettici e speculativi, che resterebbero pertanto al livello di pure ipotesi. Chi disse per esempio che la religione nacque per liberare l’Uomo dal terrore della morte non ha tenuto in considerazione o non era a conoscenza di ciò che la preistoria ha rivelato a tale proposito. Esattamente il contrario. La religione nacque centinaia di millenni prima del terrore della morte. Questo si verificò quando l’Uomo iniziò a diventare razionale e a domandare prove delle affermazioni, delle credenze delle religioni. Non potendo la fede di allora fornire prove delle sue affermazioni, il dubbio sulla sopravvivenza dopo la morte si insinuò in lui. Questo accadde con la comparsa dell’Uomo razionale, Homo sapiens, circa 40.000 anni fa, non prima dunque, mentre la religione è attestata da almeno 300.000 anni. Naturalmente, oltre alla confutazione necessaria e talvolta dolorosa di teorie serie, la preistoria fa cadere anche un cumulo di corbellerie che si sono dette e formulate a tavolino partendo da mezzi totalmente speculativi e nella più totale astrazione”. UGO PLEZ
15,00 14,25

Sudafrica Apartheid

Il paradiso perduto

Francesco Torre

pagine: 110

12,00 11,40
10,00 9,50
10,00 9,50

Epopea dei Siculi

Enrico Caltagirone, Claudio D'Angelo, Francesco Torre

pagine: 190

Questo libro nasce dalla collaborazione di tre ricercatori e dal desiderio di dare ai Siculi il posto che meritano nella Storia. Francesco Torre, geologo e geoarcheologo, ha operato a lungo all’Università di Bologna e ha partecipato alla campagna di studi sul Mar Nero, con ricercatori americani, riguardanti il “Diluvio Universale”. Claudio D’Angelo, ricercatore storico, ha al suo attivo la pubblicazione del libro “Storia dei Siculi fin dalle loro origini” . Enrico Caltagirone, glottologo, ha pubblicato “La lingua dei Siculi” e “La lingua degli Etruschi”.
18,00 17,10
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.