Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Giampiero Momi

Giampiero Momi
autore
EBS Print
Giampiero Momi

Giampiero  Momiè nato a Firenze il 14.07.1945. Ha condotto gli studi inferiori in una scuola privata svizzera dove ha studiato le lingue tedesca e francese  Dopo gli studi liceali scientifici a Firenze ha conseguito nel 1971 la laurea in ingegneria elettrotecnica all’ Università degli studi di Bologna. Ha lavorato per alcune società a Milano intraprendendo un lavoro autonomo nel 1984. Vive e lavora a Monza. Ha viaggiato in Europa, in Medio ed Estremo Oriente, in Africa e negli Stati Uniti. Solo negli ultimi anni si è dedicato con intensità alla scrittura con una raccolta di racconti sulle sue esperienze di vita, una autobiografia ancora in corso di scrittura, i romanzi: Baciami con gli occhi (2018), E finalmente la farfalla si posò sul campo di fiordalisi(2019).

Libri dell'autore

Il velo rescisso

Giampiero Momi

pagine: 196

Il velo su un’esistenza trascorsa a dominare gli uomini mediante il sesso nasconde ad Elena l’essenza primaria della vita: l’amore. Spinta ed introdotta ad esercitare il mestiere più antico del mondo dalla madre Letizia, alla quale la vita aveva riservato in giovane età solo violenza ed abiezione, Elena trascorre la propria giovinezza ossessionata e ricattata moralmente dai moniti materni che la inducono a pensare che la vita ruoti unicamente intorno al potere e al denaro e che questi obiettivi possano essere raggiunti solo tramite l’esercizio dell’arte del sesso. Fino a quando non incontra Alberto, giovane e promettente scultore francese. Tra i due sboccia un immediato amore ed una ardente passione che spingerà Elena a rinnegare la sua esistenza di prostituta e a riscattare se stessa e sua madre attraverso il nobile sentimento che prova per Alberto. Elena riuscirà attraverso la sua purificazione spirituale a rescindere quel velo che le aveva fino a quel momento ottenebrato la mente e nascosto il vero ed unico senso della vita: l’amore.
14,90 14,16

E finalmente la farfalla si posò sul campo di fiordalisi

Giampiero Momi

pagine: 124

Due quadri importanti vengono requisiti ad una famiglia ebrea dalla polizia del Reich nel novembre del 1938, durante la “notte dei cristalli”. Intorno ad essi si dipana la storia tra Rebecca, una apprezzata manager di una multinazionale, e Tommaso, chirurgo di fama mondiale e grande collezionista di opere di pittura internazionale. Rebecca è ebrea e la sua famiglia naturale subisce, attraverso la nonna, prima, la madre, poi, l’ abiezione dei lager nazisti, durante il periodo più buio per l’ Europa, che va dall’ avvento di Hitler alla rovinosa caduta del Reich. Ma Rebecca ha anche una famiglia adottiva tedesca ed un padre naturale tedesco “ariano” appartenente alle SS. Il romanzo è un viaggio nel tempo, all’ inseguimento dei due quadri trafugati, e, contestualmente narra la storia di queste tre donne ebree: nonna, figlia e nipote. Un thriller intricato ed avvincente ambientato in gran parte in uno dei più feroci campi di concentramento femminili, il FKL (Frauenkonzentrazionslager) di Ravensbrück. L’ amore impossibile tra una prigioniera ebrea ed un soldato tedesco SS, l’ irrefrenabile desiderio di possesso di un collezionista d’ arte, mosso da un fanatico odio contro gli Ebrei, il riscatto, infine, di una famiglia ebrea distrutta dal potere del Reich attraverso la sua ultima rappresentante, la protagonista Rebecca, sono i temi fondamentali sui quali si basa l’ intera storia di questo romanzo-thriller.
11,00 10,45
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.