Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri

Le emozioni che toccano il cuore

Letizia Luise

pagine: 82

“Mai crollare e mai essere distrutti perché la vita è come un libro pieno di pagine da scrivere”. Sembrano parole scritte da una persona arrivata ad una certa maturità dopo aver vissuto tante esperienze ed attraversato diverse peripezie: è noto che solo in questo modo è possibile vedere con la lucidità ed il distacco necessari questo meraviglioso percorso che chiamiamo vita per arrivare alla sua “vera” essenza. “Oggi voglio essere finalmente io.” Anche queste parole sembrano scritte da una persona che, dopo tanto tempo, ha maturato la consapevolezza di poter scegliere di essere “solo” sé stessa non accettando i compromessi oppure le convenzioni promosse dalla società che la circonda: la decisione più impegnativa e coinvolgente per chi non vuole apparire “come gli altri” ma vuole affermare la sua unicità. Sapere che queste parole sono state scritte da una ragazza di quindici anni che vive quotidianamente momenti che altri definiscono di debolezza deve farci pensare a quello che abbiamo e diamo per scontato, a quello che siamo veramente e non lasciamo venga espresso a causa degli altri. Per questo voglio ringraziare Letizia di ogni momento che passa da noi in Accademia Bustese Pattinaggio: nella semplicità dei gesti e nell’ordinarietà degli allenamenti, la sua presenza in pista è un regalo non solo per gli atleti suoi compagni ma per tutta la nostra comunità. “Da grande vorrei fare la scrittrice e consiglio a tutti i ragazzi di coltivare le proprie passioni ed i propri sogni.” E voi? Cosa volete VERAMENTE fare? Alessandro Rogora Presidente Accademia Bustese Pattinaggi
12,00 11,40

Il kimono color arancio

Matteo Arena

pagine: 174

Il giovane Andrea sapeva con chiarezza cosa avrebbe chiesto alla vita: una donna da amare e da cui essere amato, un lavoro soddisfacente che gli permettesse di vivere decorosamente in una città “da bere” con tanti cinema e teatri, ed un grande aeroporto per partire e conoscere il mondo. E non avrebbe permesso a nessuno, nemmeno al destino, di interferire nella sua vita privata eccezionalmente normale. Un episodio collegato ad un grave incidente subito all’età di sedici anni sembra però mettere alla prova la sua forte volontà di essere l’unico artefice della propria vita, ma Andrea con opportuna razionalità decide di cancellare dalla memoria alcuni aspetti di quell’episodio che avrebbero potuto condizionare la realizzazione delle sue aspettative. Sceglie infatti di non indagare sulle responsabilità di chi aveva causato l’incidente, confinandole per più di trent’anni tra gli episodi evanescenti del passato. Ma una mattina, preannunciata da una convocazione per l’apertura di un testamento, irrompe nella vita di Andrea “Il kimono color arancio”, una tela del pittore Giuseppe De Nittis da cui era stato fortemente attratto fin da giovane. Andrea è costretto a riappacificarsi con il passato e lo fa con l’aiuto di Barbara e dei ricordi di una infanzia ritrovata. Il ritorno a Spinazzola, luogo che aveva ospitato i momenti più significativi della sua adolescenza diventa finalmente inevitabile e liberatorio.
14,00 13,30

Sandro

Gaetano Soldano

pagine: 160

Questo romanzo percorre quasi un secolo di storia della famiglia Botero (nome di fantasia) dai primi del '900 ai giorni nostri. Ci troviamo a Corio un paese del Canavese, questa che vi racconto è la storia comune a molte famiglie del luogo, dove a quei tempi la povertà e la miseria condizionavano la vita.  I personaggi del romanzo sono molti, ma Sandro è sicuramente il principale, il suo carattere difficile lo porta nella guerra in Somalia al seguito della forza di pace. Ritorna a casa e va a lavorare a Torino nell'azienda di famiglia, ma le radici restano salde a questa terra dove appena può ritorna anche solo per trovare i genitori. Sandro nella sua vita percorre più strade, dapprima vittima e poi "carnefice", ma un carnefice buono legato saldamente alle sue origini e alla sua famiglia, infatti proprio grazie a questa finalmente ritroverà il suo equilibrio, fino a quando un vecchio scritto ..
14,00 13,30

Serial killer nel bacino di Arcachon

Carlo Medri

pagine: 118

Si tratta di un romanzo che parla di una serie di delitti avvenuti nel paesino di Arcachon e vicinanze, nella zona di Bordeaux in Aquitania: chi è impegnato nelle indagini è il Commissario Benoit. L’ ambientazione è in una zona bellissima tra dune, foreste e mare, con altri piccoli paesi a fare da contorno come Saint Emilion, conosciuto anche per il famoso vino rosso Bordeaux. L’ opera è viva dal punto di vista degli avvenimenti e con sporadiche punte di amorevoli considerazioni umane, intrisa di fatti, colloqui e concetti. Si legge tutta d’ un fiato perché i fatti si susseguono con una continuità eccezionale, ed è piacevole il fatto di presentare colloqui e concetti all’ interno di un romanzo Il legame tra i vari delitti è una concatenazione di fatti che rapisce il lettore, e lo rende quasi partecipe di ogni omicidio. La lettura scorre piacevolmente e non permette al lettoredi distrarsi un attimo
14,00 13,30

Grammatica comparata

Italiano santacrocese

Michele Castelli, Paolo Mastrangelo

pagine: 194

La derivazione delle lingue romanze dal latino - e quindi anche del dialetto santacrocese - è talmente evidente da non ammettere discussioni. Tuttavia, motivi geografici, storici e sociali hanno impedito il dominio assoluto del latino sulle lingue dei popoli conquistati a partire dal III secolo a.C. e ciò determinò con il tempo precise differenze di parlate le quali diedero origine alle diverse lingue nazionali.
16,00 15,20
10,00 9,50

Vintagghi

(piccola antologia poetica di Ventagli siciliani)

Antonino Magrì

pagine: 78

.. .il Ventaglio. Certo, diversi poeti hanno tentato con poca fortuna questa non facile struttura, poiché per poterla realizzare è necessario avere esperienza, una buona conoscenza delle regole metriche e una acclarata capacità di piegare il verso al proprio volere, ma ce ne sono alcuni che sono riusciti ad entrare pienamente nello spirito di questa nuova composizione artistica facendola propria, e ne sono diventati a pieno titolo maestri, consolidandola come mai avrei sperato; tra costoro, rispettivamente qui posti nell'ordine alfabetico dei loro cognomi, Salvatore Caducei, Giuseppina Cassarà, Euranio La Spisa, Orazio Minnella e Arcangela Rizzo, a dimostrazione che la poesia in metrica non è affatto morta e non è da relegare in soffitta tra le anticaglie ...
9,00 8,55

Madre Terra

Preghiera Laica

Pasquale Licursi

pagine: 146

Quando un uomo non lascia denaro o case, terreni o appartamenti ma poesia da guardare e versi da leggere lascia ricchezze senza tempo e senza età. Giovani per sempre. Una virgola impressa sulla tela, rosso fuoco di spatola su legno, è testamento non scritto, voce che non si chiude mai.
12,00 11,40

Omicidio a bordo della Evelyne

Gianni Tomaselli

pagine: 288

Un umile operaio genovese di nome Felice Maggio, orlano dalla nascita, va a trascorre le vacanze estive a Malta, certo di trovarvi ristoro e divertimento. Tutto sembrava scontato, fino a quando un susseguirsi di fatti ed emozioni rocambolesche non lo metteranno a dura prova. Vivrà una realtà che rasenterà l'incubo, dove personaggi e ambienti estranei e lontani dal suo normale stile di vita, lo trasporteranno in una dimensione che gli farà smarrire la strada di ritorno. Un evolversi di avvenimenti lo porteranno a scegliere tra passato, presente e futuro, delegando al destino l'esito finale. Anche quando la storia sembra giungere al termine del racconto, nuovi fatti ed episodi prenderanno il sopravvento, spostando l'asticella dell'adrenalina sempre più in alto. Questo romanzo giallo-rosa è la seconda opera di narrativa scritta e pubblicata da Gianni Tomaselli, estimatore della inimitabile Agatha Christie. Benvenuti a bordo della Evelyne.
15,00 14,25

Jamila

(Il sogno promesso)

Francesco Santacroce

pagine: 94

La vicenda prende l’avvio in un villaggio remoto della Somalia, ai giorni nostri, dove da sempre vige l’irrazionale retaggio di una cultura tribale ed arcaica. Qui vive Jamila, giovanissima vedova, madre di Asad, unico motivo di vita in quel mondo barbaro fatto di violenze e riti iniziatici, come quello dell’infibulazione. Il sogno di Jamila è quello di fuggire da quella terra, dimenticata da Dio, per dare un futuro migliore a se stessa e al figlio. È la promessa di un sogno e l’Italia la nuova terra.
12,00 11,40

Solve et coagula

Un percorso alchemico in dieci canzoni

Gianluca Simonetti

pagine: 202

Solo quando saremo messi all’angolo, solo quando l’ultima goccia farà traboccare il vaso e saremo chiamati a fermare il vortice della vita che ci trascina, solo allora, saremo pronti a rivolgere l’attenzione alla nostra interiorità. Le grandi domande della vita si manifesteranno e inizieremo il nostro percorso. Capiremo che il mondo in cui viviamo è strettamente legato al nostro Essere. Cambia te stesso e il mondo sarà costretto a cambiare. Chi non ha mai letto o sentito questa frase? Ma cosa c’entra il cambiamento del mondo che ci circonda con il nostro cambiamento? Cosa significa cambiare noi stessi? Come e che cosa dovremmo modificare? Che relazione esiste fra noi e gli altri? Qual è il senso della vita? Perché mai si ripetono determinati eventi? Dietro le difficoltà, le preoccupazioni e le ingiustizie che viviamo tutti i giorni si celano dei precisi messaggi? Solve et coagula, album discografico + libro, offre diversi spunti di riflessione e chiavi di lettura attraverso musica a 432Hz e testi ispirati. Un nuovo strumento, unico nel suo genere, che ti aiuterà a entrare dentro di te. Un percorso alchemico raccontato nei testi di dieci canzoni che potrai ascoltare in ogni momento della giornata, accompagnate da questo libro che amplia gli argomenti trattati. Solve et coagula parla di te, racconta chi sei. Quando sei allo specchio fissa i tuoi occhi, ti perderai in te stesso. Tu sei lì.
25,00 23,75

Codogno regio borgo

Gianni Menta

pagine: 180

L' idea di riassumere gli avvenimenti storici più importanti della città di Codogno, nasce principalmente dalla necessità di evadere dall' insopportabile clima di paura e tensione provocato dal primo focolaio di Coronavirus scoperto proprio all'interno del suo Civico Ospedale. Per rendere più significativa la rivisitazione dei fatti avvenuti nel corso degli anni sono state descritte, seppur sommariamente, le peculiarità dell' Italia antica e dei popoli che l'abitarono in modo da poter inquadrare con maggiore chiarezza, l'inizio del percorso storico di quel vigoroso e gagliardo nucleo di terra lombarda, che ha costantemente ed insistentemente influito sui destini di tutta Italia. L'impegnativo viaggio attraverso i tortuosi ed impervi sentieri della storia d'Italia, alla ricerca delle numerose tracce lasciate dall'antico Borgo di Codogno, termina con la lunga e lugubre dominazione spagnola durante la quale, il 6 giugno del 1679, venne concesso a Codogno il titolo di Regio Borgo.
14,00 13,30

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.