Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Libri

Il mio giorno migliore

Patrizia Elle

pagine: 226

“… Stasera mi sei dentro l'anima, tra i battiti del cuore, l'epicentro dei miei pensieri e mi sento più che mai imprigionata in una vita non mia.... Perché sei arrivata solo ora? Cosa ci facevi sotto le ceneri di una sofferenza, anima dolce e rara? Perché i nostri cuori non si sono intrecciati anni fa?...” “…..e venne IL SUO GIORNO MIGLIORE quando LEI la avvolse con gentilezza con il suo amore e lei la riconobbe all'istante.....e non poté fare altro che amarla di un amore puro, disperato, senza passato ma con l'urgenza di un presente da colorare di futuro.... con le sue dita intrecciate alle sue mani gentili, ai suoi occhi che ardevano con una luce d'amore infinito e che cercava invano di velare al mondo con le lenti scure di un paio d'occhiali che non sarebbero mai riusciti a proteggere la loro sensibilità' dal mondo....entrò lei nella sua vita con una dolcezza che aveva quasi timore di assaporare, con il suo bisogno di toccarla e di cercarla....ed in quel momento il suo cuore randagio seppe di avere trovato una tana sicura e non volle altro che LEI e non seppe far altro che amare LEI...e non volle più risposte ne' certezze perché le bastava amarla......"
14,00 13,30

Le lettere dell'alfabeto vanno in vacanza

Samuele Pirola

pagine: 370

C’è una maestra e c’è un dettato dalle molte parole con doppie lettere dell’alfabeto. Ad un certo punto le lettere, stufe di rimanere nei quaderni, nei libri e nei fogli, decidono di abbandonarli e di volare nel fascinoso firmamento. I quaderni, rimasti così orfani delle lettere doppie fanno infuriare la maestra che non comprende cosa sia successo. Ma saranno le stesse lettere che, rientrando in classe, racconteranno… Cosa sarà mai successo? Il finale spiazza e stupisce. È questo il racconto, in parte vero, che dà il titolo alla raccolta e come gli altri, con eguali sorprese finali, cerca di far sorgere un sorriso sulle labbra di chi legge, in particolare bambini, perché ciò può rendere  più bella la nostra terra e con la fantasia può far volare ogni cuore in mondi inimmaginabili e meravigliosi dove, non raramente, la fiaba è vita e la vita è fiaba.
18,00 17,10

Un amore perduto e ritrovato

Antonino Romeo

pagine: 236

Due famiglie toscane si ritrovano sulle spiagge della Calabria, di fronte all’isola di Stromboli con i loro figli, Elio e Amelia. Nasce per gioco un amore infantile ma, per motivi di lavoro dei rispettivi genitori, i due si separano: uno ad Alessandria, l’altra in Australia. Nel frattempo i ragazzi crescono, Giulia, la sorella di Elio, frequenta il circolo di tennis e alcune delle sue amiche si invaghiscono di suo fratello, che molte volte corrisponde. Un giorno, su una nave che partiva da Ancona per la Grecia, incontra per caso il fratello di Amelia, il quale gli dice che si sono trasferiti a Voghera e che Amelia si è fidanzata. Sulla nave da crociera Elio incontra Greta, una ragazza svedese che lo spinge a trasferirsi in America. Quando la nonna a cui era molto legato viene a mancare, torna in Italia ed a quel punto entra a far parte del personale delle ferrovie, finché avviene un incontro inaspettato.
16,00 15,20

Opere Scelte

Un poeta gaelico nell'irlanda moderna

Mairtin O Direain

pagine: 120

Máirtín Ó Direáin (Sruthán 1910-Dublino 1988) è stato uno dei principali autori irlandesi del XX secolo. Nato in un’isola dell’arcipelago delle Árainn (in inglese Aran), fino all’adolescenza conosceva unicamente il gaelico, e imparò l’inglese a scuola. Emigrato poi nelle città anglofone d’Irlanda, si diede alla scrittura, dando nuova vita alla poesia gaelica del secolo XX. La parlata casalinga della sua infanzia non era molto adatta per affrontare la cultura moderna, e il linguaggio della poesia era tutto da ricreare dopo la frattura verificatasi nella produzione letteraria gaelica rimasta priva di una normale evoluzione. Ó Direáin creò progressivamente il proprio stile poetico, ispirandosi non solo alla tradizione gaelica, ma anche all’opera di autori non gaelici (da Yeats a Eliot, Pound, Spender e Auden). Per fornire al lettore italiano un’immagine rappresentativa di questo scrittore gaelico dei tempi nostri, vengono qui presentati, per la prima volta in traduzione italiana, alcuni brani di prosa dal volume Feamainn Bhealtaine (“Alga di maggio”) e una trentina di poesie, tratte da diverse raccolte e scelte tra la più significative dei diversi momenti compositivi dell’Autore. Questo è il primo volume di opere di Máirtín Ó Direáin tradotte in italiano
13,00 12,35

E qualcosa rimane

Paolo Ricci

pagine: 13,00

Il percorso di “E qualcosa rimane” si snoda,  intrecciato,  fra la musica italiana d’autore e rock, la politica, la vita comune degli ultimi 40 anni, i viaggi, i fatti,  in 23 capitoli. Ogni capitolo prende il titolo da un brano  più o meno conosciuto il cui testo si presta al racconto utilizzato, ma non necessariamente legato al periodo di riferimento. E’ una traccia che va dal 1978 al 2020  e si ricollega al suo interno ad episodi precedenti per riprendere poi il filo conduttore e concludersi.  Nel mezzo ci sono le storie comuni, vere, qualche volta tristi,  altre volte più leggere. C’è tanto spazio per la valorizzazione della musica italiana “importante”, quella della canzone d’autore ma anche del rock e anche punk. Non è un racconto, non è un romanzo, non è un diario, non è un saggio ma è un po’ di ogni cosa.
13,00 12,35

DisArmonie

Filosofia di un mondo capovolto

Toni Colloca

pagine: 152

• Ambiente • Scuola • Lavoro • Rapporto con la Natura • Giovanili antagonismi Questi temi sono trattati in cinque brevi dialoghi per riflettere sulla direzione intrapresa dalla folle corsa alla produzione e al consumo delle risorse disponibili. Il Pianeta è in una situazione precaria, così come la vita di miliardi di persone. Le giovani generazioni riceveranno un mondo gravemente compromesso e avranno grandi difficoltà nella vita. In ogni epoca si è ipotizzato un possibile mutamento delle condizioni di vita e si è ricorsi all’utopia per prefigurare un mondo migliore. Attualmente la rassegnazione sta soverchiando ogni desiderio di cambiamento. Molti opinionisti affermano che siamo dinanzi alla fine della Storia e che questo è il migliore dei mondi possibili per cui non è possibile alcun oltrepassamento dell’attuale sistema. L’élite finanziaria che detiene gran parte delle ricchezze mondiali si arrocca nella propria torre d’avorio e guarda con distacco cosa accade nella moltitudine dei diseredati. La forbice tra pochi ricchi e milioni di persone impoverite o affamate, sta aumentando come mai nella Storia. È necessario ribadire che la contraddizione fondamentale è tra ALTO e BASSO, cioè tra coloro che nella moderna società oligocapitalista occupano una posizione dominante e chi vive di precarizzazione e di vendita (più o meno occasionale e, questo, non è irrilevante) della propria forza-lavoro.
12,00 11,40

Grammatica comparata

Italiano santacrocese

Michele Castelli, Paolo Mastrangelo

pagine: 194

La derivazione delle lingue romanze dal latino - e quindi anche del dialetto santacrocese - è talmente evidente da non ammettere discussioni. Tuttavia, motivi geografici, storici e sociali hanno impedito il dominio assoluto del latino sulle lingue dei popoli conquistati a partire dal III secolo a.C. e ciò determinò con il tempo precise differenze di parlate le quali diedero origine alle diverse lingue nazionali.
16,00 15,20
10,00 9,50

Madre Terra

Preghiera Laica

Pasquale Licursi

pagine: 146

Quando un uomo non lascia denaro o case, terreni o appartamenti ma poesia da guardare e versi da leggere lascia ricchezze senza tempo e senza età. Giovani per sempre. Una virgola impressa sulla tela, rosso fuoco di spatola su legno, è testamento non scritto, voce che non si chiude mai.
12,00 11,40

Jamila

(Il sogno promesso)

Francesco Santacroce

pagine: 94

La vicenda prende l’avvio in un villaggio remoto della Somalia, ai giorni nostri, dove da sempre vige l’irrazionale retaggio di una cultura tribale ed arcaica. Qui vive Jamila, giovanissima vedova, madre di Asad, unico motivo di vita in quel mondo barbaro fatto di violenze e riti iniziatici, come quello dell’infibulazione. Il sogno di Jamila è quello di fuggire da quella terra, dimenticata da Dio, per dare un futuro migliore a se stessa e al figlio. È la promessa di un sogno e l’Italia la nuova terra.
12,00 11,40

Zdeněk Zeman

il più grande allenatore di tutti i tempi (ma non ditelo in giro)

Pippo Trio

pagine: 84

Dedicato a tutti quelli che in questo libro si riconoscono e che fanno parte del variopinto mondo del calcio parlato, me compreso. Un mondo fatto di grandi maestri del giornalismo, veri appassionati, ma anche di cialtroni e personaggi pittoreschi a vario titolo
12,00 11,40

Una vita di lavoro

Sauro Ripamonti

pagine: 228

In questo piccolo libro c’è un  racconto rapido delle principali attività svolte e soprattutto c’è il ricordo delle persone che l’hanno accompagnato in tutti gli anni di lavoro, ricordo che vuole anche essere un ringraziamento.
11,00 10,45

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.