Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri

Tra i boccoli della chioma

Catasterismo, meraviglie, libri e frammenti dell’antichità

Claudio Rossini

pagine: 80

Salvare il suo grande amore Tolomeo. Ecco cosa chiede la sovrana Berenice alla Dea Afrodite, offrendo in sacrificio la sua bella chioma. Dopo qualche tempo, l’astronomo di corte Conone riconosce la sua forma nel cielo, tra le altre stelle. È la CHIOMA di BERENICE. Eratostene di Cirene, ma chi era costui? Di cosa si occupava molto, molto tempo fa? E qual’ è il filo conduttore che lega Mausolo, antico satrapo di Caria, al Principe Antonio de Curtis, il nostro contemporaneo popolarissimo Totò? Ebbene seguendo quello stesso filo, che porta ad altro ancora…Ecco che si finisce per intraprendere un percorso non privo di sorprese, per poi tornare a quando tutto ebbe inizio, alla nascita della STORIA.
12,00 11,40

Un amore impossibile

Mario Serena

pagine: 156

UN ROMANZO SURREALISTA. ECCO LA DEFINIZIONE PIU’ GIUSTA PER QUESTA NUOVA OPERA DI MARIO SERENA. E’ UNA TRAMA COINVOLGENTE ED AVVINCENTE, MA ANCHE TRASCINANTE ED INTIGRANTE. NONCHE’ COMPLESSA ED ENTUSIASMANTE. IN ESSA PREVALE UN QUADRO SOVENTE AVVERTITO COME UN LABIRINTO LETTERARIO. NON SOLO, MA ANCHE DOMINATO DA UNA COMPLESSA PERSONALITA’ DEI PROTAGONISTI. L’AUTORE, UOMO DI UNA CULTURA MOLTO VASTA, AMA SPAZIARE TRA LE TRAME DELLE VARIE CORRENTI LETTERARIE. IN POSSESSO DI DIVERSE ESPERIENZE CULTURALI E’ IN GRADO DI RIELABORARLE CON ABILITA’ COMPOSITIVA. L’OPERA DEL SERENA CON I SUOI DIALOGHI E LA SEGUENZA DEGLI EPISODI, IN ALCUNI MOMENTI SEMBRA ASSUMERE L’ASPETTO DI UN ROMANZO-SAGGIO. LA TRAMA MOLTO FANTASIOSA, MA CON RISULTATI EFFICACI, HA UN LINGUAGGIO COLORITO E PENETRANTE, TANTO DA ENTRARE SUBITO NELLA MENTE DEL LETTORE PER RESTARCI. IN ESSA PREVALE ANCHE UN CERTO INTERESSE VERSO UNA OSSERVAZIONE CONCRETA IL TUTTO INSERITO IN UN PODEROSO ED ENERGETICO NATURALISMO. NEL ROMANZO NON MANCANO NEANCHE SCORCI DI INTROSPEZIONE PSICOLOGICA. LO STILE E’ INDUBBIAMENTE REALISTICO, MA ANCHE SENTIMENTALE. LO SCRITTO E’ SCORREVOLE ED ACCATTIVANTE. UN’OPERA CHE RESTERA’    
14,00 13,30

Una parete sottile fatta di nebbia

Francesca Bulleri, Patrizia Varnier

pagine: 96

Quello che all’apparenza può sembrare un racconto comune ad un occhio di lettura più attento rivela la ricerca di donne di carattere in trasformazione. Donne che nel loro percorso umano lasciano sempre un’orma importante. Piccole storie, tutte al femminile. In cui le protagoniste, chi in un modo, chi nell’altro, ottengono il loro riscatto sociale o morale, anche quando sembra che la piega della storia stessa non volga a loro vantaggio. A fare da corollario ai “miniracconti”, alcune liriche di grande impatto e spessore che trovano ispirazione dalle interpretazioni musicali del cantautore Corrado Coccia. Il libro è da leggere centellinando ogni parola, per permettere ai versi e alla prosa di depositarsi e di essere dono, per chi lo vorrà.Patrizia Crisalide Mantegazza        
12,00 11,40

Violenza fatta in casa

Le storie vere di sette persone, più una

Gaddo de Anna

pagine: 276

Sono interviste effettuate a chi volontariamente ha accettato di narrare la propria esperienza, poi trasformate in racconti. Il tema, quello della violenza perpetrata fra le mura domestiche. Nascosta agli occhi dei più, troppo spesso classificata come “naturale che sia”, è la forma più vigliacca di sopraffazione, anche perché espressa nei confronti: di donne, bambini, anziani. Cioè verso chi di solito non ha la forza di reagire. La donna, perché cresciuta nella cultura dove è lei che deve ubbidire al marito, al padre o a chi altro. Perché la moglie è del marito; ma anche il marito è della moglie. E, che è pure peggio, i figli sono dei genitori. Ma nessuno appartiene a nessuno, se non lo vuole lui e fino a dove lo decide lui. Mio figlio è mio figlio, ma non è mio; mia moglie è mia moglie, ma non è mia. E’ di sé stessa; tuttalpiù, ma solo se lo vuole, può prestarsi in comodato. I bambini, poi, che si fidano degli adulti, uomini o donne non importa, perché da loro si aspettano gioco, affetto, protezione, rifugio, favole. E invece si ritrovano in casa il mostro che li abusa, li violenta, fa loro del male. Rischiando loro stessi di divenire, da adulti, mostri abusanti nei confronti di altri bambini. Sono storie di vittime reali di violenze brutali, psicologiche sessuali, non importa: di violenza. Ad ognuna di loro il nome di un fiore.
15,00 14,25

Annalisa e Pietro & La festa dei gitani e degli zingari

Carlo Medri

pagine: 70

Sono due racconti diversi tra di loro, ma accomunati da amore e passione. Il  primo  racconto tratta  di una storia d’ amore, tra un avvocato e la direttrice di una casa editrice, mai confessato e mai chiaramente ammesso, che si evolve in vari eventi delittuosi, e con una sensualità impossibile da arginare. Di un altro giovane ed innocente amore molto confuso, ma pieno di vitalità. Il secondo tratta di una festa di gitani in Camargue, cornice di alcuni delitti a sfondo passionale, politico e mafioso. Opera nuova, intensa, piena di considerazioni e concetti, che svaria tra il narcotraffico, la gelosia, ed amori strani ed impossibili.
12,00 11,40

El retorno del Principito

José Cavalieri

pagine: 124

"El Principito" indudablemente ha dejado un signo en todos Ics que lo han leido. Ha sido un estfmulo luminoso para la sensibilidad y la imaginaci6n de enteras generaciones. El autor de "El Retorno del Principito" nos dice: " ... lo que senti entonces fue la disoluci6n de ese sentimiento de soledad y de diversidad: en algun lugar muy lejano habfa alguien que, corno yo, sentfa la necesidad profunda de presenciar los atardeceres ... ". Esta es la historia de un extrafio mendigo contada por uno de Ics personajes de la novela que, a finales del siglo XX, fue testigo de Ics dias que el viejo linyera transcurri6 justo debajo de la ventana de su apartamento en Paris. En estas paginas encontraran el motivo por el cual nos relata la historia solo veinte afios después y también por qué a este viejo 'clochard' lo llamaron "El Principito".       
15,00 14,25

Il sogno dell’arcobaleno

Michele Menendez Lourado

pagine: 182

Gabriele Mondelli è un semplice ragazzo di diciassette anni e proprio come tanti suoi coetanei si destreggia tra: scuola, studio, rapporto con la famiglia, gli amici e... sentimenti contrastanti. Che diventeranno evidenti quando farà la conoscenza di Daniel Lucchesi; affascinante ragazzo di buona famiglia dal carattere protettivo e romantico. Fra di loro si instaurerà una passione travolgente che con il tempo diverrà indissolubile, arrivando a sfociare in un amore quasi proibito.
14,00 13,30

Il Quattro occupato

Ostia, 1957-77. Sogni e bisogni di una cittadinanza attiva

Stefano Cucchiero, Sandro Di Biagio, Roberto Rossi ...

pagine: 168

Il “ Quattro occupato”, con la prefazione di Marco Baliani, è una operazione culturale volta narrare, soprattutto ai giovani, cosa può avvenire quando un popolo, cosciente dei propri bisogni, li tramuta in sogni concreti. Senza retorica, senza nostalgia, sempre sul filo dell’ironia si snoda la narrazione del fatto politico più partecipato della storia di Ostia. Per chi c’era molto di più di un Amarcord, per chi non c’era la scoperta di una storia a lungo negata. Un pezzo di memoria che torna al suo posto esattamente 45 anni dopo.
18,00 17,10

Tra conciliazione e nuovo concordato

Storiografia sui rapporti tra stato e chiesa (1922-1984)

Pierfrancesco Maresca

pagine: 240

Un rapporto peculiare, complesso e a volte problematico. Così è definibile quello intercorso tra lo Stato italiano e la Chiesa cattolica nella storia d'Italia. Partendo dalla nozione di "cleavage" elaborata da Martin Lipset e Stein Rokkan, il presente volume mira a soffermarsi sui rapporti intercorsi tra lo Stato e la Chiesa nel periodo compreso tra la stipula dei Patti Lateranensi durante il ventennio fascista e gli accordi di Villa Madama del 1984, alla luce del contributo dei principali storici e studiosi che si sono soffermati sulla vicenda. Un arco temporale di oltre cinquant'anni in cui il contesto sociopolitico internazionale variò, così come le variegate forze politiche nazionali, che ha visto nella città di Roma la sede (e contrapposizione) di due capitali: quella religiosa e quella nazionale.      
16,00 15,20

Verificazione Gesù e i cristiani

Gesù è realmente esistito?

Giuseppe Orestano Cristarella

pagine: 140

Giuseppe Cristarella Orestano Di origine calabrese, ma torinese di adozione, l'autore, sposato con Simona Botis e padre di due figli, dedica la sua vita alla diffusione del messaggio biblico attraverso la prosa e la composizione di musica cristiana. Con questi 33 capitoli risponde al siffatto interrogativo, attraverso un'accurata ricerca di documenti storici prevalentemente extra cristiani. Un elenco di prove tangibili, che attestano l'esistenza dell'uomo più famoso della storia, la cui nascita ha spezzato in due il tempo. E' lecito per alcuni non accogliere la dottrina biblica, ma è doveroso oramai accettare che Gesù di Nazareth qualsiasi cosa abbia rappresentato, è realmente esistito lasciando un segno incancellabile nella storia.
12,00 11,40

Amici normali

Luigi Schembri

pagine: 102

E’ la storia di due uomini dalla loro prima giovinezza alla maturità, in una serie di avvenimenti che si svolgono tra Milano e Catania e che trasformano e rafforzano la loro amicizia da una prima fase, un po’ ambigua e superficiale, ad una fase di affetto profondo e più che fraterno, pur se caratterizzata da una diversa concezione della sessualità, che non impedirà mai l’annullamento dei loro sentimenti.
12,00 11,40

Ars Populi

Antologia del teatro popolare siciliano

Alessio Patti

pagine: 584

21,00 19,95

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.