Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri

Appuntamento a Mandanici nel 1653

Armando Carpo

pagine: 198

Armando Carpo con questa breve monografia continua a fornire ulteriori informazioni sulla Universitas di Mandanici. Si tratta di una ricerca mirata all'anno 1653 che va ad aggiungersi e collegarsi idealmente alla precedente del 1584 già data alle stampe per i tipi di Etabeta-ps in Arcore nel 2018. Anche con questo nuovo impegno l'autore fornisce significative notizie che mette a disposizione per studi più approfonditi per quanti hanno voglia di cimentarsi in quest'avventura inebriante e piena di soddisfazioni. Ulteriori contributi su Mandanici possono essere recuperati da “Mandanici sulle tracce del passato” e “Mandanici memorie da non perdere”, sempre dello stesso autore.
16,00 15,20

Candori

Scritti sull’Inverno

Bruna Milani

pagine: 168

Variazioni sul bianco: visioni e sensazioni invernali colte attraverso candori non solo di neve. Riflessioni “pittoriche” personali e sociali che passando attraverso nevicate, natali, presepi e befane, dicono di un’esperienza totale (mentale, fisica e sensoriale) che rischiamo di non saper più vivere nella sua interezza.
14,00 13,30

Camouflage

How an Italian family both concealed and preserved its Jewish identity

Paul Bompard

pagine: 174

Over more than 60 years and three generations, an extended family of middle class Italian Jews tried to camouflage their Jewish identity. But at the same time, the individual members of this family, each in their own way, took clear steps to make sure that this same Jewish identity should be preserved from one generation to the next.“Camouflage” describes this process through changing historical contexts, and tries to analyse the thinking, attitudes and feelings of the people involved.
14,00 13,30

Campo di parole

Hamid Larbi

pagine: 70

È forse un miracolo, un’impostura, un’arma, una maschera, la sindrome di Don Chisciotte, una disfunzione chimica ormonale, una montagna di crema sanguinante o una follia? Cos’è, se non un atto d’amore o di disperazione; forse una possessione diabolica, o meglio ancora uno stato di grazia o una malattia? Chi lo sa! Ciò di cui sono certo, tuttavia, è che male non fa. Al contrario, talvolta è qualcosa di talmente salutare da svolgere una funzione terapeutica fino a divenire una panacea per le ferite dell’anima. E quando si realizza una tale magia, allora, forse, ci troviamo davanti alla poesia... ...Ed ecco finalmente, “Ce champ de mots”, la sua prima creatura in lingua francese, pubblicata da Edizioni Levant nel 2007 e subito balzata agli onori della cronaca letteraria e a un largo consenso di pubblico.”
12,00 11,40

C’era una volta celeste

Arcani Astrologici e Magici nel Rinascimento Fiorentino.

Marco Bracali, Lorenzo Casulli, Alessandro Mazzucchelli

pagine: 276

Ispirato probabilmente da figure geniali del Rinascimento fiorentino come Leon Battista Alberti e Paolo dal Pozzo Toscanelli, offuscato dallo scorrere dei secoli, l’affresco della Sacrestia Vecchia di San Lorenzo riemerge nella sua eleganza artistica svelando anche un preciso disegno astronomico e astrologico inserito nel quadro degli straordinari eventi che stavano segnando la storia della città. Con Bisanzio sotto la minaccia turca e il tentativo in extremis di ritrovare l’unità tra le Chiese ortodosse e quella romana, Firenze divenne in quegli anni, grazie al Concilio del 1439, il punto d’incontro dei massimi esponenti della cristianità d’Oriente e d’Occidente. Insieme a loro, filosofi, teologi, filologi, scienziati e artisti dalle molteplici provenienze animarono incontri e discussioni nell’emozionante e feconda riscoperta dell’antichissima origine comune di culture, patrimoni scientifici, filosofici, spirituali a lungo separati e poco conosciuti. Dalle posizioni planetarie raffigurate nell’affresco, la narrazione si connette a un patrimonio di simboli, miti e spiritualità che proiettano la Firenze di allora, immersi in un’atmosfera di fervida attesa di unificazione e rinnovamento spirituale, in mondi fiabescamente remoti e fuori dal tempo.
19,00 18,05

Empìriu

Quannu lu dramma anticu vesti sicilianu

Alessio Patti

pagine: 72

Un racconto di Alessio Patti realizzato in lingua siciliana su stralci tratti dalle sue traduzioni de “Agamennuni” di Eschilo, “Elettra” di Sofocle e “Medea” di Euripide.
10,00 9,50

Gesuina

Mario Gregu

pagine: 124

Gesuina è la storia di un riscatto, di una donna violentata e cacciata, rifiutata, pur innocente, dalla sua stessa famiglia, che trova una ragione di vita e di perdono. Frutto di antica tradizione orale, diventa romanzo coinvolgente e appassionante
12,00 11,40

I Tre Nodi

Claudio Greco

pagine: 76

Pensate ad un'opera architettonica che più vi renda febbricitanti di eccitazione le membra e capirete di cosa è fatta la sua scrittura. Auguro la lettura del racconto a chi sappia cogliere i dettagli del tatto alla sola vista, che sappia annusare i colori del grano con la propria bocca e che, soprattutto, riesca a vedere orizzonti dove gli altri vedono precipizi.
12,00 11,40

Fantastica quell’estate al colle!

Le avventure di Erica e Valerio con quattro terribili vecchietti

Elisa Marcotto, Fabio Marcotto, Valentin Marcotto ...

pagine: 90

Erica e Valerio non vedono l’ora. che arrivi lunedì: l’inizio dell’Estate ragazzi. L’anno prima la vacanza in montagna è stata un’avventura pazzesca. Ma il lunedì li attende una novità nient’affatto piacevole. Dovranno passare il loro tempo ad aiutare e intrattenere quattro anziani bisognosi di compagnia e di aiuto. E’ la nuova Estate ragazzi sociale, divertimento e solidarietà per stare al passo con i tempi di una comunità che invecchia. La prima settimana sarà un disastro. Erica e Valerio dovranno lavare pannoloni, pulire dentiere, fingersi appassionati cercatori di funghi, spiare un oste sospettato di appartenere all’Isis…Valerio non ne può più e decide di scappare. La polizia ferroviaria lo intercetta al Brennero e lo riporta a mamma Nataša e a papà Dario. Dopo lunghe discussioni con i genitori i due ragazzi decidono di affrontare comunque la seconda settimana. E questa sarà una settimana completamente diversa. I quattro anemici pensionati si trasformeranno in quattro diabolici vecchietti che li sfideranno a memorabili partite a calcio e pokemon, folli discese in mountain bike e adrenaliniche cacce al lupo. Finché un incidente cambierà la vita di tutti.
12,00 11,40

Impianti solari termici: dalla teoria alla pratica

un aiuto concreto per la pratica professionale

Giulio Vannucci

pagine: 62

15,00 14,25

Giornale di scavo

Romanzo ispirato al sito paleolitico di Grotta Paglicci

Arturo Palma di Cesnola

pagine: 240

Si tratta di un romanzo dattiloscritto creato dall’archeologico dell’Università di Siena Prof. Arturo Palma di Cesnola, direttore degli scavi e delle ricerche presso il sito paleolitico di Grotta Paglicci nel territorio di Rignano Garganico. L’autore è deceduto nell’estate 2019, ma ha lasciato ai posteri un volume assolutamente da leggere. Si tratta di un vero e proprio dario degli scavi. I nomi dei personaggi sono totalmente inventati, ma fanno riferimento a persone reali che hanno contribuito alla notorietà del giacimento preistorico pugliese (Parco Nazionale del Gargano, provincia di Foggia). Passioni, amori, litigi, momenti di delusione e momenti di gioia si alternano in uno scritto che affascina il lettore dall’inizio alla fine. L’opera è stata curata dai giornalisti e scritto Angelo Del Vecchio e Antonio Del Vecchio, amici da sempre del Palma di Cesnola.la Principessa Gylaa, nel gelo del Regno settentrionale di Nihmras, si trova alle prese con un antico malanno che ha intaccato i pensieri del Re padre e che sembra spronarlo ad azioni sconsiderate.
15,00 14,25

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.